it
+39 02.78622532 booking@quiiky.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
it
+39 02.78622532 booking@quiiky.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Il Castello Sforzesco e l’eredità di Leonardo da Vinci

l Castello Sforzesco e l’eredità di Leonardo da Vinci

Sforza Castle

Il castello Sforzesco è un simbolo di Milano, costruito da Francesco Sforza, Duca di Milano. Francesco nato in una famiglia nobile era amico della famiglia Visconti e della famiglia De’ Medici. Lui fecce chiamare l’architetto Filarete, famoso per aver disegnato Ca’ Grande, e gli propone di costruire il castello.

Il periodo più prospero del castello fu con Ludovico il Moro. Ludovico porta a lavorare nel castello Leonardo da Vinci.

Leonardo da Vinci aveva solo 30 anni quando arrivò a Milano, in quel momento la città era conosciuta per la produzione di armi militari e attrezzi bellici.

Sala delle Asse by Leonardo da Vinci

Leonardo si occupava di diversi progetti fra cui: pittore, scultore, ingegnere, architetto e maestro delle cerimonie. 

Leonardo fecce grandi opere d’arte mentre stava a Milano, per esempio l’ultima cena a Santa Maria delle Grazie o Sala delle Asse all’interno del Castello Sforza. Sala delle Asse è una stanza destinata ad essere utilizzata durante i giorni caldi, in questa stanza Leonardo dipinse uno spazio aperto riempito di alberi.

John the Baptist

Leonardo porta l’attenzione verso la sua vita privata prima di arrivare a Milano, a Firenze, dove è stato denunciato per sodomia. A Milano le voci riguardanti l’omosessualità di Leonardo e il suo rapporto con persone diverse, una di queste è Salai.

La Passione che Leonardo aveva per Salai è stato mostrato in diversi dipinti aderenti a connotazioni erotiche, si dice che anche il sorriso di Mona Lisa è basato sul sorriso di Salai.

Salai era la fonte d’ispirazione di Leonardo e, infatti, possiamo vedere dipinti diversi che mostrano un ragazzo bello e giovane.

Leave a Reply