+39 02.78622532 booking@quiiky.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Spiagge Gay friendly Italia

SPIAGGE GAY ITALIANE

Benvenuti a questa piccola rassegna di spiagge italiane gay friendly.

A prima vista possono sembrare i Caraibi o un atollo della Polinesia  e invece sono nel nostro Belpaese: dalle ben note, attrezzate ed affollate spiagge toscane o di Capocotta a dei veri e propri paradisi terrestri incontaminati e riservati, ecco l’elenco di tutte le spiagge dove ci si può divertire, rilassare ed essere sempre ciò che si vuole.

SICILIA

ERACLEA MINOA :

Facilmente raggiungibile da Agrigento, nella caratteristica area archeologica di Eraclea Minoa,  si arriva su un promontorio  dal quale si domina la foce del Platani, la spiaggia  e la pineta. Un’insenatura riservata e tranquilla, lontana da occhi indiscreti  e frequentata da persone  provenienti  dalla Sicilia e non solo… naturismo,  spiaggia pulita, acque  azzurre ed una privacy pressoché totale caratterizzano questo luogo incantevole.

ELORO-MARIANELLI :

La spiaggia di Marianelli, conosciuta con l’epiteto dialettale de “La Spiaggia do’ Iancu”, è un luogo meraviglioso. Situata nell’estremo Sud-Est siciliano è una delle poche spiagge rimaste incontaminate ed è caratterizzata da una flora unica e profumata di mandorli e limoni. L’ampia spiaggia sabbiosa ha un fondale basso, acque limpide e tiepide , ideali per farsi cullare dall’acqua e prendere il sole.La spiaggia, eletta “spiaggia ideale” da gay e naturisti, ospita anche i bagnanti tradizionali. La convivenza di queste comunità è un altro aspetto che rende Marianelli un luogo speciale dove natura, libertà e rispetto per gli altri sono ancora i capisaldi.

SARDEGNA 

MARI PINTAU :

Nel cagliaritano troviamo Mari Pintau, a circa 20 km da Cagliari, una zona naturista e gay .Confinante con Kala e Moru, presso il Golfo degli Angeli, si colloca il complesso Mari Pintau immerso nella rigogliosa vegetazione di macchia mediterranea. La spiaggia la si riconosce dal colore splendido dell’acqua, un litorale di ciottoli che diventano sabbia finissima quando ci si immerge in acqua.

Mari Pintau in sardo significa Mare Dipinto, nome che sottolinea la vera peculiarità della spiaggia, che si affaccia su uno splendido mare dai colori cangianti a seconda delle ore del giorno. L’azzurro cristallino delle acque permette di vedere il fondale di sabbia chiara punteggiato da rocce che paiono dipinte da un artista. La spiaggia offre un parcheggio, bar e diversi locali nelle vicinanze che animano la vita notturna della zona. un parcheggio, bar e diversi locali nelle vicinanze che animano la vita notturna della zona.

CAPO COMINO :

Vicina alla Statale 125 Nuoro,  la spiaggia di sabbia fine e bianca, circondata da rocce rosa  si caratterizza per le sue dune sabbiose con bassi cespugli di ginepro, il luogo ideale per  incontri e naturismo.
Frequentata soprattutto da giovani, deve la sua fama al faro e alla lunga spiaggia di sabbia bianca e finissima, alle cui spalle si trovano le più grandi dune della costa orientale sarda.L’area è di grande interesse naturalistico e storico e le spiagge  così “selvagge”, i fondali e l’acqua cristallina ne fanno una rinomata attrazione turistica (ha fatto anche da sfondo a numerosi film tra cui Travolti dal destino con Madonna)

PUGLIA

SPIAGGIA DI SAN CATALDO :

La spiaggia libera di San Cataldo si trova a 15 Km da Lecce ed è circondata da una fitta pineta e caratterizzata da fondali ricchi di fauna marina e da una sabbia bianca e fine si stende nelle insenature incastonate tra eucalipti e pini . In questa spiaggia si pratica il naturismo ed è facile fare incontri interessanti.La costa, vivace meta turistica,  è caratterizzata da una lunga serie di spiagge e da basse scogliere che si affacciano su un mare poco profondo e pulitissimo.

LIDO DI PIZZO :

Vicino a Gallipoli la spiaggia di Lido di Pizzo, presso la più nota Punta della Suina, è frequentata da turisti gay ed è una meta turistica molto “in”,  un vero e proprio angolo di paradiso.Immersa in una fitta pineta, caratterizzata dalla profumosa vegetazione della macchia mediterranea, la costa di Lido Pizzo si cela dietro i pini e presenta un litorale basso e sabbioso dal  mare sempre cristallino e calmo.Il luogo è veramente incantevole e molto accogliente. Nello spiazzo antistante la pineta è allestito un grande parcheggio per auto, camper e qualunque altro mezzo di locomozione e ciò per garantire una rapida scelta del posteggio del mezzo.

PUNTA DELLA SUINA :

Punta della Suina è una località nei pressi di Gallipoli, dalla quale dista circa 2 km. La località si presenta come un paradiso terrestre per tutti gli amanti del mare, ha una costa in parte sabbiosa ed in parte montuosa. Punta della Suina è il luogo ideale per chi vuole trascorrere una meravigliosa giornata al mare nel Salento e a Gallipoli.Frequentata da gay e lesbiche a cui piace trascorrere dei magnifici sunset lungo la costa, accompagnato, durante il fine settimana, da abili deejay con selezioni musicali Lounge e Chillout.

COSTA TIRRENICA

CAPOCOTTA :

Prima spiaggia laziale per chi arriva da Nord,  forse anche la più conosciuta della zona, è quella di Capocotta, a Ostia, molto vicino alla Capitale. La spiaggia si riconosce per le enormi bandiere rainbow che svettano tra le dune! E’ molto ben frequentata. Se siete in vacanza nella Città Eterna e siete a piedi, potete prendere la metropolitana dalla stazione Ostiense fino a Ostia, ultima fermata e poi l’autobus in funzione solo a partire da giugno.

LECCIONA, TORRE DEL LAGO : 

La comunità gay si concentra a metà strada tra Viareggio e Torre del Lago. Senza dubbio è la spiaggia gay più famosa d’Italia, affollatissima durante il weekend.

Ci sono due opzioni: per gli amanti della “libera” c’è la Lecciona, per quelli che preferiscono la spiaggia attrezzata c’è la Mama Dune Beach dove affittare ombrellone e lettino. Musica che ti accompagna durante tutta la giornata, docce fredde o calde, immerse tra gli ombrelloni o negli spazi riservati. Amici, nuovi incontri.. ed anche lo sport è di casa: con i suoi campi da Beach volley, Calcetto, Beach Tennis, Calcio Balilla, tornei di ogni genere. 

PARCO DELL’UCCELLINA: 

Il grossetano offre delle splendide spiagge immerse nel verde. Per entrare nel Parco dell’Uccellina è necessario prendere un bus-navetta o acquistare un biglietto per accedere in auto, ticket che generalmente vanno a ruba in poche ore. Appena arrivati al mare bisogna  camminare  verso nord fino alla Torre, il vero e proprio punto di riferimento gay, ma l’attesa è ben pagata!

COSTA ADRIATICA

LA BAIA DEL CECETTO :

Poco distante dalle città di Lanciano e Vasto, è l’unica spiaggia gay della Frentania. Il posto è molto suggestivo e quasi fuori del tempo… Spiaggia ghiaiosa e natura incontaminata, contornata da un breve tratto di foresta marittima, fresca e completamente al riparo dai raggi di sole e da sguardi indiscreti. Ottimo posto per passare una giornata di mare a stretto contatto con la natura. La spiaggia è frequentata da gay e bisex e alcuni vi praticano anche naturismo.

PORTONOVO OLTRE LA VELA :

Senza allontanarsi troppo da Ancona è possibile trovare un’altra spiaggia gay-friendly, quella di Portonovo oltre la Vela. E’ una caletta molto piccola ma deliziosa , una delle spiagge nudiste più belle dell’Adriatico, con piccoli anfratti e un mare stupendo. 

LIDO DI DANTE :

Vicino Ravenna, Lido di Dante è un piccolo paesino caratterizzato da una spiaggia divisa in varie zone : la prima parte dal cartello “FKK nudisti” (famiglie e, appunto, nudisti – circa 1 km); la seconda per i turisti gay di tutte le età e gusti, lunga circa 3 km; l’ultima zona è quella del camping, vi si trovano persone di tutti i generi e si estende fino alla foce del fiume Bevano zona faunistica molto bella ed interessante.

LIDO DI CLASSE E BASSONA :

Una delle spiagge più belle è Lido di Classe. E’ una bella spiaggia, nudista autorizzata, con una ricca pineta e delle morbide dune su cui sdraiarsi a prendere il sole dopo un bagno rigenerante. Nella stessa zona, proprio di seguito a Lido di Classe, si trova la spiaggia Bassona, anch’essa frequentata da turismo gay.

PUNTA MERINGA :

Il Veneto si rivela un luogo di vacanza abbastanza ospitale e gay-friendly. Ci sono tre spiagge tra le quali potete scegliere se decidete di andare in vacanza nella terra delle gondole e di Romeo e Giulietta. La prima è la spiaggia libera naturista sul Lago di Garda di Punta Meringa, non esattamente gay, ma decisamente friendly, tra Baia delle Sirene e Lido Brancolino

ISOLA DEL MORTO :

Nella zona di Venezia, a Jesolo Lido, proprio di fronte al porticciolo turistico, si trova l’Isola del Morto, ideale per itinerari naturalistici e non solo. La sua pineta ancora priva di insediamenti turistici e incontaminata è il posto ideale per chi non ama la confusione.

SABBIA E SALE :

Il litorale è quello di Isolaverde di Chioggia e nella zona attrezzata di Sabbia e Sale c’è una splendida spiaggia attrezzata che offre comfort e servizi di alto livello, in un ambiente esclusivo: una vera e propria suite sulla spiaggia in una zona privilegiata e protetta, con lettini lusso extra large dotati di materassino e teli mare, tavolini, panchette o sedie. Insomma, un vero e proprio angolo di paradiso.

COSTA DEI BARBARI :

La spiaggia più interessante della zona si trova certamente sulla Costa dei Barbari in direzione Trieste. E’ considerata la spiaggia gay di Trieste e della Venezia Giulia, prevalentemente ma non esclusivamente naturista. Si tratta di una bellissima spiaggia sempre poco affollata e tranquilla, caratterizzata dalla tipica ghiaia e ciottoli dell’alto adriatico, incorniciata da una suggestiva e profumata vegetazione mediterranea.

Il mare è molto bello, azzurro, cristallino e straordinariamente trasparente, ideale per nuotare e fare il bagno.E’ una spiaggetta gay molto frequentata e molto bella che è stata segnalata tra le 15 più belle e selvagge d’Italia. Ne vale davvero la pena! Il naturismo è quasi obbligatorio.