it +39 02.78622532
+39 02.78622532
it

Grecia: fra mitologia e storia

0
Prezzo
Da€1,570
Prezzo
Da€1,570
Salva nella Lista Desideri

Adding item to wishlist requires an account

1380


Perchè Prenotare con Noi?

  • Itinerari Tematici LGBT Personalizzati
  • Customer care disponibile 24/7
  • Pagamenti Sicuri
  • LGBTQ Friendly Staff

Disponibilità : Su Richiesta
Grecia
Untold History

 

Atene è la culla della  democrazia, la Grecia è all’origine dell’intera civiltà occidentale. In Grecia è nata la filosofia, il teatro, l’epica. Per questo, viaggiare in Grecia significa  camminare nella storia  ai suoi albori. In questo tour  scoprirete le radici dell’umanità, con un particolare riferimento alla cultura identitaria LGBT, un’esclusiva caratteristica degli Untold History Tour di Quiiky.

Atene è stata fonte d’ispirazione per diversi film, tra cui: Jason Bourne, quinto film della serie di Bourne; One Breath, film tedesco ambientato ad Atene; I due volti di gennaio, un romanzo che ha come protagonisti Kirsten Dunst, Oscar Isaac e Viggo Mortensen. Uno dei quartiere più attraenti di Atene è Plaka, situato sotto l’Acropoli, famoso per i suoi palazzi neoclassici e le case con i tetti dalle tegole rosse, in questa zona diversi film sono stati girati, uno dei più famosi è il film greco “Stella” con Melina Mercouri e Georgios Fountas.

Uno dei personaggi famosi ad Atene per la comunità LGBT è Maria Callas, nata negli Stati Uniti ma di genitori Greci.

Esempio di Itinerario

 

La prima tappa è Atene con l’Acropoli e il suo Museo. Qui si trovano le statue di Korai, della Dea Atena, ed il busto di Alessandro Magno. Il grande conquistatore fu accompagnato, per buona parte della sua vita, dal suo miglior amico -e probabilmente suo amante-  Efestione. Il loro mentore, Aristotele, descrisse la loro vicinanza come “una sola anima che dimora in due corpi”, nonostante Alessandro abbia avuto anche altri amanti come l’eunuco Bagna, datogli in dono da un nobile persiano. 

Nel museo troviamo anche le sculture in rilievo del fregio del Partenone con la nascita della dea Atena. Bassorilievi anche sulla storia narrata nell’Iliade. Achille, eroe leggendario legato a Patroclo da una profonda ed esclusiva amicizia, pianse il suo compagno di battaglia ucciso con un solo colpo da Ettore. All’amara notizia, Achille gridò lasciandosi cadere a terra dal dolore, e quando fu portato il corpo di Patroclo dal campo di battaglia, vi si sdraiò sopra, tenendolo tra le braccia, singhiozzando impotente. Assetato di vendetta fu ucciso da Paride con una freccia avvelenata diretta al tallone destro, suo unico punto debole.

Altra tappa fondamentale ad Atene è la visita per il Partenone, dovesi trovano le sculture di Armodio e Aristogitone, tirannicidi ateniesi tra i fondatori della democrazia e… amanti omosessuali.
D’altra parte le persone non erano diversi dagli dèi che emulavano, a partire da Zeus, un vero e proprio “pansessuale”, noto rapitore di coloro che gli piacevano, uomini e donne, tra cui il bellissimo giovane Ganimede catturato dal dio camuffato da aquila.

Erano frequenti le relazioni omosessuali nell’Antica Grecia. Tradizionalmente queste relazioni coinvolgevano un uomo maturo ed un giovane, fino a quando il ragazzo raggiungeva la piena maturità. Successivamente questo tipo di rapporto non fu più accettato dalla società greca che vi lesse una sorta di sottomissione, in un’era in cui si iniziava a parlare in termini di uguaglianza.

Atene è stato il luogo dove Maria Callas, una delle più grande dive della lirica, ha studiato e ha cominciato a farsi notare. Lei studiò al conservatorio di Atene e fu selezionata dal Teatro Reale di Atene, debuttando nel 1941. La Seconda Guerra Mondiale la indusse a ritornare in America, ma nel 1966 riprende la cittadinanza greca. Il suo ultimo desidero fu che le sue ceneri fossero sparse nel Mar Egeo. Lei è molto amata dalla comunità gay perché durante la sua vita ha sofferto molto e la sua sofferenza è stata trasformata in arte. Dal 2017 Atene celebra la sua diva in un museo completamente dedicato a lei.

Nei dintorni di Atene non sono da trascurare le visite ad alcune località ricche di storia: Nauplia,  Epidauro, dove troviamo uno splendido teatro antico, Micene e poi Sparta. Niente coppie gay note qui, perché gli spartani, secondo Senofonte, aborrivano le relazioni tra commilitoni. L’addestramento militare era l’aspetto principale della vita comune, e i rapporti tra soldati, secondo gli strateghi spartani,  avrebbe influito sull’addestramento militare. Invece la sconfitta più cocente per gli spartani fu ad opera del Battaglione Sacro, il reggimento tebano più temuto della Grecia, composto da soli uomini gay. “Quando il pericolo incombe – dice Plutarco – gli uomini appartenenti alla stessa tribù o alla stessa famiglia tengono in minimo conto la vita dei propri simili; ma un gruppo che si è consolidato con l’amicizia radicata nell’amore non si scioglie mai ed è invincibile, poiché gli amanti, per paura di apparire meschini agli occhi dei propri amati, e gli amati per lo stesso motivo, affronteranno volentieri il pericolo per soccorrersi a vicenda”.

 Sarà poi la volta della meravigliosa Olimpia, città di fondazione delle Olimpiadi ai loro albori, quando ancora erano i “festival di atletica”.

Tappa successiva: Delphi città dell’oracolo del dio Apollo dove si ammira lo splendido santuario.

Tra le meraviglie immancabili della Grecia le suggestive Meteore, con monasteri arroccati su rocce scoscese. 

Salonicco, la grande città del nord, ci riporta invece  nell’antica Macedonia, ai tempi di Filippo II, il grande guerriero, colui che conquistò tutta la Grecia pensando di essere inarrivabile, fino a quando non fu superato in fama dal figlio Alessandro Magno. Qui si possono visitare i resti della città reale, Pella, e la scuola dove Aristotele dava lezioni ad Alessandro.

Destinazione

Grecia

Servizi su richiesta

  • Voli A/R
  • Hotel
  • Untold History Tour Lgbt
  • Attività e pasti
  • Spostamenti interni
  • Assicurazione Medico-Bagaglio Base
  • Assicurazione Facoltativa